Missioni planetarie: il futuro

Torna all'edizione 12

Missioni planetarie: il futuro

Giovedì 18 Dicembre 17.45 - Teatro Colosseo

Tutti i pianeti del Sistema Solare, a eccezione di Plutone, sono stati raggiunti e fotografati almeno una volta. Ma non possiamo dire di conoscere in sistema nel quale la Terra si è svoluta. Infatti non siamo ancora in grado di ipotizzare la storia evolutiva dei vari oggetti del Sistema Solare e le relazioni che li legano. La nuove missioni hanno proprio lo scopo di identificare le peculiarità dei singoli pianeti e di evidenziare quali condizioni le hanno generate. Nelle missioni planetarie della prossima generazione saranno quindi privilegiati gli esperimenti che permettono di determinare la composizione chimica dei vari corpi del Sistema Solare, la loro struttura interna, i campi magnetici e le condizioni termodinamiche dell’eventuale atmosfera. La missione Cassini/Huygens, lanciata con successo lo scorso 15 ottobre, è la prima di questa nuova generazione di missioni con cui sarà possibile acquisire una nuova immagine del sistema planetario. Missioni successive esploreranno Marte, la Luna e i corpi minori del Sistema Solare. Il primo decennio del nuovo millennio sarò caratterizzato dalla esplorazione cometaria: la missione Rosetta seguirà la cometa Wirtanen lungo la sua orbita e la missione Stardust permetterà di raccogliere campioni di polvere cometaria.