La scienza dei bambini

Torna all'edizione 12

La scienza dei bambini

Giovedì 05 Febbraio 17.45 - Teatro Colosseo

La scienza è il risultato di mediazione culturale (sapere, saper fare) fra condizione umana e fenomeni naturali. Come accade per ogni altro aspetto della cultura, “fare scienza” coinvolge livelli diversi: dal lavoro estremamente specialistico all’apprezzamento e condivisione comune di significati, dalla formazione individuale alla evoluzione complessiva. La relazione fra bambini e fatti/pensieri scientifici è particolarmente delicata perché gli atteggiamenti fondamentali (cognitivi e affettivi) sono indotti e stabilizzati precocemente e caratterizzeranno i futuri adulti; perché gli atteggiamenti degli adulti di fatto condizionano quelli dei bambini, al di là delle intenzioni proclamate; perché non si sa o non si vuole investire per formare culturalmente gli adulti - mediatori cioè gli insegnanti. Si è in un brutto circolo vizioso, sostanzialmente stabile malgrado le offensive mediatiche: uscirne si può, se si vuole, con determinazione e lucidità adeguate: è questo il “messaggio” che proviene da una “ricerca scientifica”, concreta e incisiva, sui modi dello spiegare e del capire.