L'orologio della Vita

Torna all'edizione 14

L'orologio della Vita

Giovedì 11 Novembre 17.45 - Teatro Colosseo

Perché e come s'invecchia? Che cosa ci fa crescere e diventare fertili dopo la pubertà? Un programma del nostro cervello scandisce come un orologio le fasi della vita con inesorabile progressione. Nel cervello si trova una piccola ghiandola, chiamata pineale, che secerne un ormone, la melatonina. Con l'avanzare dell'età la produzione di questa sostanza diminuisce e l'organismo interpreta questo calo come un ordine di invecchiare. Ristabilire i valori giovanili della produzione di melatonina può rallentare questo processo, da sempre ritenuto ineluttabile, e apportare altri vantaggi derivanti dal migliore e costante controllo della sincronizzazione quotidiana e stagionale di tutto il sistema neuroendocrino rispetto a variabili come luce e temperatura ambiente. Questi risultati di una ricerca ormai più che trentennale verranno illustrati da uno dei protagonisti di questa straordinaria avventura.

Walter Pierpaoli

Direttore dell'Istituto per la Ricerca Biomedica Jean Choay e della Fondazione Interbion - CH

Si laurea in Medicina e Chirurgia all'Università di Milano nel 1960 dove lavorerà come assistente presso l'Istituto di Patologia Generale partecipando all'attività didattica. Nello stesso periodo partecipa a corsi di perfezionamento in cardiologia nelle Università di Milano e Torino. Dal febbraio 1963 lavora al Centro Studi per la Patologia Cellulare del CNR come direttore del laboratorio.

Nel 1969 ottiene la "LiberaDocenza" in Immunologia all'Università di Milano. 

Walter Pierpaoli ha diretto il Gruppo di Neuroimmunologia all'Istituto Svizzero di Ricerca Medica e il Gruppo di Immunologia dell'Istituto di Anatomia - Divisione di Biologia Cellulare dell'Università di Zurigo.

Nel 1980 viene chiamato a dirigere l'Istituto per le Ricerche Biomediche integrate di Ebmatingen (Zurigo), nello stesso anno fonda la Fondazione Interbion per la ricerca biomedica di base di cui è ancora presidente.

Pierpaoli dirige attualmente l'Istituto per la Ricerca Biomedica "Jean Choay" di Riva San Vitale nel Canton Ticino ed è autore di centinaia di pubblicazioni scientifiche e divulgative.