I volti dell’uomo di Neandertal

Torna all'edizione 15

I volti dell’uomo di Neandertal

Un’indagine tra mito e realtà

Giovedì 09 Novembre 15.45 - Teatro Colosseo


L’uomo di Neandertal ha influenzato la nostra concezione dell’umanità primitiva. I ricercatori hanno trasmesso al grande pubblico un’immagine di questo ominide fossile che oscilla tra una relativa modernità e una forte primitività. L’architettura del suo cranio è ancora arcaica, ma il cervello è grande almeno quanto il nostro. Lo studio dei siti d’occupazione svela uno stile di vita primitivo, ma alcuni comportamenti indicano preoccupazioni complesse, forse metafisiche. Alcune caratteristiche anatomiche sono incompatibili con la produzione di un linguaggio articolato, ma il modo di produrre alcuni strumenti litici è complesso. Nessuna forma umana fossile è così conosciuta come l’uomo di Neandertal. Tuttavia, a un secolo e mezzo dalla sua scoperta, continua a sollevare discussioni sul suo grado e significato evolutivo, sul suo comportamento, sul suo destino.

Giacomo Giacobini

Insegna Anatomia Umana all’Università di Torino.

Insegna Anatomia Umana all’Università di Torino. È Segretario Generale dell’International Association for the Study of Uman Paleontology e rappresentante per l’Italia nel Comitato di Perfezionamento dell’institut de Paléontologie Hmaine (Parigi). È membro del Comitato per il Rinnovamento del Musée de l’Homme di Parigi e Curatore del Museo di Anatomia Umana di Torino. È Presidente dell’Associazione Italiana di Archeozoologia. Nel 1987 ha organizzato a Torino il Secondo Congresso Internazionale di Paleontologia Umana. In collaborazione con l’Institut de Paléontologie Humaine di Parigi ha organizzato campagne di scavo in depositi del Paleolitico medio in Liguria. La sua attività di ricerca è incentrata in generale sull’evoluzione dell’uomo e, in particolare, sull’uomo di Neandertal e sulle popolazioni del Paleolitico superiore. Recentemente si è occupato di sepolture intenzionali e di ipotesi di cannibalismo nel Paleolitico con l’utilizzo della microscopia elettronica a scansione.