Dalla lente d'ingrandimento al dna

Torna all'edizione 16

Dalla lente d'ingrandimento al dna

Scienza e tecnologia al servizio della giustizia

Giovedì 07 Marzo 10.45 - Teatro Colosseo

Fino a qualche decennio fa le scienze forensi semplicemente non esistevano. Tutto si limitava a qualche sporadica ed elementare applicazione affidata all'intuito e, in qualche caso, alla genialità di poche persone, in genere professionalmente coinvolte nelle investigazioni. Tipicamente medici legali e funzionari di polizia. Lo strumento principe e, se vogliamo, il simbolo di questa fase pionieristica è la lente di ingrandimento che costituisce l'irrinunciabile accessorio del popolare personaggio di Sherlock Holmes a cui, tutti, stiamo pensando. Da allora i passi in avanti sono stati incredibili e in qualche caso superiori alle previsioni più ottimistiche. Tecnologie sofisticatissime trovano ormai una quotidiana applicazione e contribuiscono, in modo spesso determinante, alla risoluzione di oscuri casi giudiziari. In modo più clamoroso di altre discipline, la cosiddetta "analisi del DNA" si sta affermando come fulcro delle investigazioni scientifiche. Oggi riusciamo a studiare quantità infinitesimali di materiale genetico facendo onore a coloro i quali, con intuito e notevolissime qualità personali, operavano con rudimentali lenti ottiche.

Gianpietro Lago

Gianpietro Lago

Capitano dei Carabinieri

Capitano dei Carabinieri, si è laureato in Scienze biologiche all'Università di Padova nella seconda metà degli anni '80 con una tesi sperimentale di Biochimica applicata a studi su meccanismi di insorgenza di tumori. Dopo una esperienza di ricerca in biologia forense presso la Università di Roma Tor Vergata, entra a far parte dell'Arma dei Carabinieri come ufficiale associando agli studi prettamente scientifici una serie di studi di taglio giuridico-criminologico. Membro della Società Internazionale di Genetica Forense, è autore di numerose pubblicazioni sulle più qualificate riviste internazionali. Pioniere nella diffusione delle analisi del DNA a scopo legale, ha partecipato alla risoluzione di centinaia di casi giudiziari. Responsabile della Sezione di Biologia del Reparto Investigazioni Scientifiche, è spesso invitato a convegni internazionali, inclusi quelli dell'FBI statunitense.