SPECIALE SCUOLE - A spasso nello spazio

Torna all'edizione 17

SPECIALE SCUOLE - A spasso nello spazio

Il primo italiano nello spazio ci farà rivivere la sua avventura

Giovedì 06 Marzo 10.00 - Teatro Colosseo

SPECIALE SCUOLE

Nel luglio '92 fu lanciato lo Shuttle Atlantis con a bordo Franco Malerba, primo astronauta italiano, con l'obiettivo di mettere in orbita il laboratorio automatico Eureka e sperimentare per la prima volta il satellite a filo "Tethered". La complessa operazione consisteva nel rilasciare un satellite agganciato a un filo, un "guinzaglio" molto lungo. Purtroppo un errore di montaggio del sistema di lancio causò il fallimento della missione, che venne ripetuta quattro anni dopo. Finalità del progetto era di studiare le potenzialità dei sistemi a fune, per la produzione di energia elettrica e di propulsione nello spazio. La tecnologia a filo permetterebbe di ottenere strutture spaziali più leggere e complesse, di mettere a punto "fionde" per il trasferimento orbitale di carichi con poca energia e realizzare generatori elettrici sfruttando il campo magnetico terrestre. Il progetto TSS (Tethered Satellite System) offrì per la prima volta ad un italiano la possibilità di affrontare un volo spaziale e di operare nello spazio. Compito di Franco Malerba era di controllare e monitorare gli esperimenti. L'astronauta mostra filmati inediti e immagini della sua missione e dell'esplorazione dello spazio, portando anche una testimonianza umana delle realtà "dietro le quinte" della grande impresa.


Franco Malerba

Franco Malerba

Si laurea in Ingegneria elettronica e in fisica all'Università di Genova

Si laurea in Ingegneria elettronica e in fisica all'Università di Genova. Dal '70 al '94 ha lavorato a Washington, Parigi, Milano, Noordwijk (Olanda), Ginevra, Roma, Nizza-Sophia Antipolis e Houston e, successivamente, al Laboratorio di biofisica del CNR a Camogli, al Centro Nato Saclant di La Spezia e ai National Institutes of Health a Bethesda in USA, all'Esa, alla NASA, alla Digital Equipment e all'Alenia. Dopo l'esperienza al Parlamento Europeo è ritornato all'Alenia Spazio, l'industria leader del settore in Italia. Scrive su Tuttoscienze-La Stampa e Il Secolo XIX.