La guerra, l’uomo e l’ambiente

Torna all'edizione 18

La guerra, l’uomo e l’ambiente

Gli effetti ambientali delle guerre dell’ultimo decennio

Giovedì 13 Novembre 17.45 - Teatro Colosseo

Quali sono gli effetti sull’ambiente e sulla salute - a breve, a medio e a lungo termine - delle “nuove guerre”? Dal conflitto per liberare il Kuwait in poi (1991), abbiamo sentito parlare di guerre “chirurgiche”, “umanitarie”, “limitate”, addirittura “etiche”. Se ciò fosse vero, questa conferenza sarebbe inutile. I dati, purtroppo, dimostrano il contrario; dati a volte sotto gli occhi di chiunque voglia vedere, altre volte dati che incontrano molta difficoltà nella loro divulgazione. Le “regole del gioco”, in questo campo così delicato dove le scienze dell’ecologia e della salute si sovrappongono alla politica e agli scenari energetici internazionali, sono difficili da scrivere e da far rispettare. Quali sono gli indicatori fisici e biologici per stimare l’inquinamento bellico e le sue conseguenze? Analizzeremo il caso Iraq, a oltre un decennio dalla Guerra del Golfo e dopo quella del 2003, con i dati sullo stato dell’ambiente, sulla salute della popolazione in seguito al mix di guerra, inquinamento, embargo. Ma parleremo anche di guerra chimica, che è ancora una realtà corrente nelle “guerre chirurgiche”, quando si bombardano impianti chimici, energetici e industriali, come in Jugoslavia negli anni ‘90. E infine vedremo “chi produce che cosa” in materia di armi chimiche e biologiche nel mondo.


Massimo Zucchetti

Massimo Zucchetti

Professore ordinario al Politecnico di Torino

E' professore ordinario al Politecnico di Torino e insegna “Impatto Ambientale dei Sistemi Energetici”. La formazione di ingegnere nucleare lo ha portato ad occuparsi, come argomenti di ricerca, di fusione termonucleare controllata, smantellamento degli impianti, effetti delle radiazioni sull’uomo e sull’ambiente, inquinamento ambientale. è autore su questi argomenti di oltre 60 articoli su riviste internazionali del settore. è membro del “Comitato Scienziate e Scienziati contro la guerra” (www.scienzaepace.it) e ha contribuito a organizzare due convegni a Torino (2000 e 2001) sul tema “Scienziati contro la guerra”. Per Odradek ha curato nel 2000 il volume “Contro le nuove guerre”, per Jacabook nel 2003 il volume “Guerra Infinita, Guerra Ecologica. I danni all’uomo e all’ambiente delle nuove guerre”.