L’arte di farsi amare

Torna all'edizione 19

L’arte di farsi amare

Tra seduzione e affetti, una relazione particolare

Giovedì 03 Marzo 17.45 - Teatro Colosseo

Ciascuno di noi verifica quotidianamente, nella vita di coppia e nel mondo del lavoro, quanto importante sia l'arte di farsi amare. La seduzione, cioè il desiderio di piacere e la capacità di suscitare l'attenzione altrui, che si realizza con il corpo e la psiche, il linguaggio, i gesti, lo sguardo, è una risorsa fondamentale per coltivare e arricchire le relazioni affettive e professionali, per scongiurare la solitudine ed evitare la depressione. Ma se è vissuta come un traguardo da conquistare anche a costo di sacrificare la propria individualità, può diventare fonte di stress e frustrazione, una vera e propria ossessione. Con l’aiuto di filmati, scopriremo figure e strategie della seduzione, non esclusivamente sessuale, che costituiscono il meccanismo segreto di qualsiasi rapporto interpersonale e producono, nelle varie epoche e differenti culture, stili e rituali particolari.

Accrescere la capacità di seduzione e, nello stesso tempo, fornire un antidoto contro le illusioni di onnipotenza, le delusioni e il dolore, in una parola contro lo spreco del nostro potenziale affettivo, non sono obiettivi facili da perseguire ma non impossibili. Vedremo come.

Giacomo Dacquino

Medico, psichiatra, psicoanalista e docente universitario

Medico, psichiatra, psicoanalista e docente universitario, Dacquino vive e lavora a Torino. È stato allievo e collaboratore di Silvano Arieti al Medical College di New York, docente presso la Facoltà Teologica di Torino, l'Università Pontificia Salesiana e la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Pavia. È autore di più di duecento pubblicazioni di psichiatria, sessuologia e psicoterapia. Ha scritto quindici libri, tradotti in Europa e in America, tra cui, con Mondadori, 'Che cos'è l'amore' (l'affetto e la sessualità nel rapporto di coppia,1994), 'Paura d'amare', 1996, 'Legami d'amore', 1997), 'Se questo è amore',1999), 'Credere e amare' (2000), 'Bisogno d'amore', 2002). Nel 2000 gli è stato assegnato il Premio Speciale del Presidente della Repubblica.