Dal sole alla fusione nucleare

Torna all'edizione 2

Dal sole alla fusione nucleare

Martedì 12 Gennaio 17.45 - Teatro Colosseo


La fusione nucleare è la fonte di energia che fa funzionare l’Universo. Tutte le stelle emettono luce e calore perché nel loro interno atomi leggeri (per lo più idrogeno) si fondono in atomi più pesanti (per lo più elio). Naturalmente neppure il Sole fa accezione. Si deve a questo fondamentale processo fisico se la nostra stella brilla da 5 miliardi di anni e ha davanti a sé un periodo di vita altrettanto lungo. La fusione nucleare è infatti una fonte di energia straordinariamente efficiente: la trasformazione in energia di un solo grammo di idrogeno fornisce 25 milioni di kilowattora, cioè la quantità di energia consumata in un giorno da una città grande come Torino. 

Per questo gli scienziati stanno ora cercando di realizzare la fusione nucleare controllata, ciò che equivale ad accendere una mini-stella in laboratorio. (La fusione esplosiva, purtroppo, è già una realtà fin dagli anni '50 con la bomba H). 

Importanti esperimenti di fusione controllata sono in corso negli USA, in URSS, in Giappone e in Europa. Bruno Coppi, professore al Massachusetts Institute of Technology di Boston, ha proposto un programma tutto italiano, chiamato Ignitor, che dovrebbe aver sede in Piemonte. Sergio Fubini, uno dei più illustri fisici teorici, lavora al Consiglio Europeo per la Ricerca Nucleare di Ginevra e partecipa al progetto Ignitor.