Lasciateli giocare

Torna all'edizione 21

Lasciateli giocare

Giovedì 11 Gennaio 17.45 - Teatro Colosseo

Stanno aumentando, si dice, l'iperattività e la depressione nei bambini, e spesso per contrastare questi disturbi si usano farmaci come il Prozac e il Ritalin: ormai anche in Europa, non solo negli Stati Uniti, l'Agenzia del farmaco ha dato il via libera al loro uso. Questi rimedi, si spiega, rendono i bambini più sereni e tranquilli, li aiutano a integrarsi alla vita scolastica e familiare. Perché farli soffrire inutilmente quando basta ingerire una pillola?

Ma siamo veramente sicuri che il farmaco sia la via giusta per migliorare il comportamento e l'umore di bambini, che magari diventano nervosi e melanconici semplicemente perché conducono una vita troppo sedentaria, davanti alla tv e alla playstation? Questi farmaci hanno effetti collaterali che non vanno ignorati, ma soprattutto, essi possono essere sostituiti da giochi spontanei di movimento, che divertono e rendono attivi il corpo e la mente. Per di più, questi giochi hanno il pregio di suscitare nell'organismo condizioni biochimiche simili a quelle prodotte dagli psicofarmaci.


Video della conferenza


Anna Oliverio Ferraris

Anna Oliverio Ferraris

Università La Sapienza di Roma

Psicologa e psicoterapeuta, è nata a Biella e ha studiato a Milano e a Torino. 

Dal 1980 è professore di Psicologia dello sviluppo all'Università La Sapienza di Roma. 

È autrice di saggi, articoli scientifici e testi scolastici in cui affronta i temi dello sviluppo, dell'educazione, della famiglia, della scuola, dei rapporto con la tv e i nuovi media. 

È stata membro della Consulta Qualità della Rai e del Comitato Nazionale per la Bioetica. Collabora con La Stampa, Il Messaggero, Psicologia Contemporanea, Mente & cervello, Prometeo, Scuola dell'infanzia e altre riviste.