La Felicità

Segreti piccoli e grandi per vivere meglio

Giovedì 24 Gennaio 17.45 - Teatro Colosseo

Tra auto-illusioni e trappole cognitive, le istruzioni per vivere bene evitando il peggio e prepararsi ad accogliere il meglio. Alla fine di un secolo che ha tentato di ridurre la felicità individuale a quella collettiva, la psicologia ha cominciato a esplorare le vie con cui la mente ostacola o favorisce la felicità/infelicità. Si tratta di meccanismi basati sull’espansione del proprio io, sulla prospettiva temporale soggettiva, sull’individuazione delle cause dei nostri successi e guai, sull’illusione di poter controllare tutto quello che ci capita. Questi meccanismi non sono specifici di persone particolarmente felici o infelici, ma sono alla base del nostro abituale modo di pensare e agire nella vita quotidiana. Conoscerli, con esempi e piccoli esperimenti può aiutarci a non cadere in alcune trappole insidiose.

Video della conferenza


Paolo Legrenzi

Paolo Legrenzi

Università di Venezia

Insegna Teorie della creatività e dell'innovazione presso la Facoltà di Design e Arti dell'Università IUAV di Venezia. Dirige la Scuola di Studi Avanzati che raccoglie i tre dottorati di alta qualificazione dei due atenei veneziani e la Scuola di Alti Studi sull'Arte per conto della Fondazione di Venezia. Legrenzi ha insegnato nelle Università di Trento, Padova, Trieste, e a Milano: Bocconi, Statale, Iulm, San Raffaele. Ha tenuto corsi e fatto ricerca presso le Scuole Superiori di Pavia e S. Anna di Pisa, a Ginevra, Parigi XIII, Aix-en-Provence, University College di Londra e Università di Princeton. Ha scritto quattro manuali e otto saggi tradotti in più lingue. Le sue ricerche riguardano lo studio dei processi di ragionamento, della probabilità ingenua, i processi di decisione, l’influenza dei processi sociali sul pensiero umano, la coerenza/incoerenza, lo sviluppo del pensiero.