Lo Specchio della Mente

Torna all'edizione 22

Lo Specchio della Mente

Come comprendiamo le intenzioni di chi ci sta di fronte

Giovedì 07 Febbraio 17.45 -

Come comprendiamo le azioni degli altri? Negli ultimi anni sono le neuroscienze a offrire le risposte più convincenti. Giacomo Rizzolatti, neurofisiologo di fama internazionale, ha scoperto, in collaborazione con Luciano Fadiga, Leonardo Fogassi e Vittorio Gallese, un tipo particolare di cellule, i neuroni specchio, dotate della particolarità di attivarsi sia quando osserviamo un'azione sia quando la compiamo noi stessi. Studi successivi hanno mostrato che il meccanismo dei neuroni specchi permette anche di capire le intenzioni che stanno dietro le azioni altrui. La stessa logica è sottesa all'osservazione dell'espressione di un'emozione. Trovano così spiegazione molti dei nostri comportamenti individuali e sociali, ma ciò comporta anche una trasformazione nel modo di intendere percezione, azione e cognizione, dato che lo studio dei neuroni specchio mostra che le aree del cervello deputate all'agire sono in grado anche di percepire e di conoscere.


Video della conferenza


Giacomo Rizzolatti

Giacomo Rizzolatti

Università di Parma

Nato a Kiev, Ucraina è laureato in Medicina e Chirurgia a Padova, specialista in Neurologia, dirige il dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Parma. Accademico dei Lincei e membro onorario dell'American Academy of Arts and Sciences e dell'Accademia di Francia, i suoi studi sulle basi biologiche dell'azione hanno rivoluzionato il panorama delle scienze cognitive. Tra i riconoscimenti ottenuti segnaliamo il Premio della Società italiana di neurofisiologia, il premio Golgi per la Fisiologia, Accademia dei Lincei, 1982, il George Miller Award for Cognitive Science, Mc Donnell Foundation, Washington 1999, il Premio Feltrinelli per la Medicina 2000 dell'Accademia dei Lincei, il Premio Herlitzka per la Fisiologia 2005 dell'Accademia delle Scienze di Torino, il Premio Grawmeyer 2007 per la Psicologia e il Premio IPSEN 2007 per le Neuroscienze. Ha ricevuto la Laurea Honoris Causa dall'Università Claude Bernard di Lione nel 1999 e dall'Università di San Pietroburgo nel 2006.