Invecchiamento demografico, risparmio e crescita economica

Torna all'edizione 24

Invecchiamento demografico, risparmio e crescita economica

Giovedì 04 Febbraio 17.45 - Teatro Colosseo

È difficile, in tempi di crisi, spostare lo sguardo dalle questioni contingenti a quelle di più lungo periodo. Eppure è soltanto nella prospettiva di lungo periodo che si recuperano le ragioni della crescita. Ovunque nel mondo, lo scenario di lungo termine è dominato dall’invecchiamento della popolazione, un indiscutibile segno di progresso ma anche un mutamento fonte di preoccupazione, al quale sono legate ineludibili questioni sociali. Come può la società affrontare collettivamente il tema del trasferimento di risorse a favore di una quota crescente di popolazione anziana (che tendenzialmente consuma) senza danneggiare quella giovane e precluderne l’investimento in capitale umano? Si possono disegnare scenari “virtuosi”, oppure ci si deve rassegnare a quelli perversi nei quali l’invecchiamento riduce innovazione, produttività e risparmio e, per conseguenza, condanna la società a un più modesto sviluppo? Che ruolo hanno le politiche atte a favorire il risparmio in una società che invecchia? Come cambiano i rapporti tra le generazioni, e in particolare come evolve il sistema previdenziale, uno degli strumenti principale per lo scambio intergenerazionale?

Video della conferenza


Elsa Fornero

Elsa Fornero

Università di Torino

È professore ordinario di economia politica presso la Facoltà di Economia dell’Università di Torino e Coordinatore Scientifico del CeRP (Center for Research on Pensions and Welfare Policies, presso il Collegio Carlo Alberto di Moncalieri).
È Vice-presidente della Compagnia di San Paolo; è membro del collegio docenti del dottorato in economia dell’Università di Torino e del dottorato in Social Protection Policy presso la Maastricht Graduate School of Governance (Università di Maastricht).
È editorialista de “Il Sole 24 ore”, e autore di numerosi scritti in materia di risparmio delle famiglie, indebitamento pubblico, previdenza sociale, mercati assicurativi e fondi pensione.