Fate il nostro gioco

Torna all'edizione 25

Fate il nostro gioco

La matematica del gioco d'azzardo

Giovedì 13 Gennaio 17.45 - Teatro Colosseo

Il proprietario della ricevitoria Ilario di Sperlonga stappa lo champagne davanti alle TV: alcuni suoi clienti sono tra i vincitori del jackpot del Superenalotto, 177,7 milioni di euro, il più alto da sempre in Italia. Il giorno successivo un barista di Corso Casale, a Torino, consiglia ai suoi avventori di aspettare almeno un mese per riprendere a giocare, perché la probabilità di vincere dopo questa vincita è bassissima. Un barbiere di Terracina diserta la ricevitoria del suo paese e percorre i 20 minuti d’auto che lo separano da Sperlonga per giocare da Ilario, dove è più probabile vincere. Queste e altre false credenze legate al gioco d'azzardo e alcuni metodi “infallibili” per vincere saranno analizzate e le prospettive illusorie sottese, svelate. Calcoleremo insieme il margine di guadagno del banco alla Roulette, al Black-jack, ma anche al “Win for Life”, “Gratta e Vinci” e alle macchinette. Lo faremo con la matematica, ma senza formule. In un campo in cui molto si gioca sull’ignoranza delle leggi che governano la sorte, la matematica crea maggiore consapevolezza nel gioco e permette di apprezzarne ancora di più il fascino, senza rovinarsi!

Video della conferenza


OFFICINE SCIENZA Paolo Canova e Diego Rizzuto

Un matematico e un fisico di Torino, dopo carriere separate nel campo della comunicazione scientifica hanno messo insieme forze e competenze sviluppando nel 2009 “Fate il Nostro gioco”, un progetto di divulgazione della matematica del gioco d'azzardo. Molteplici sono le modalità di sviluppo del progetto: tra queste, una mostra interattiva (“To bet or not to bet – Fate il Nostro gioco”), allestita a Genova al Festival della Scienza e a Torino per ESOF2010. Gli stessi temi sono stati presentati presso le scuole medie e superiori del Piemonte e della Valle d'Aosta. Il risvolto sociale del loro lavoro è confermato dalla collaborazione con alcune ASL piemontesi e lombarde, per la formazione degli operatori del settore e la prevenzione del Gioco d'Azzardo Patologico. Diego e Paolo hanno inoltre ideato e condotto una rubrica, “I probabilisti”, all’interno della trasmissione de La7 "La Gaia Scienza", con il Trio Medusa e Mario Tozzi.