Guerra ai tumori con un cavallo di troia

Torna all'edizione 27

Guerra ai tumori con un cavallo di troia

Le astuzie della ricerca per combattere il cancro

Giovedì 07 Febbraio 17.45 - Teatro Colosseo

L’obiettivo del gruppo di ricerca, operante al Dipartimento di Oncologia dell’Università di Torino, è quello di comprendere i meccanismi attraverso cui una cellula tumorale resiste alla chemioterapia respingendo il farmaco appena tenta di penetrarla: da questo punto di vista appare come una fortezza inespugnabile, un po’ come a suo tempo lo fu la città di Troia assediata dagli Achei. Ma anche la cellula tumorale ha i suoi punti deboli: per esempio ha necessità metaboliche diverse da quella non tumorale. Capire di che cosa è più “affamata” una cellula tumorale resistente e presentarle il farmaco chemioterapico mascherato da molecola appetibile, equivale ad adottare la stessa strategia che Ulisse ideò costruendo il cavallo di Troia. L’uso di farmaci chemioterapici a “cavallo di Troia” potrà migliorare le risposte alla terapia nei tumori più resistenti.

Video della conferenza


Chiara Riganti

Chiara Riganti

Università di Torino

2a classificata al Premio GiovedìScienza 2012