SPECIALE SCUOLE - I fantastici 4

Torna all'edizione 27

SPECIALE SCUOLE - I fantastici 4

Viaggio nel meraviglioso mondo dei nanomateriali

Giovedì 07 Febbraio 10.00 - Teatro Colosseo

SPECIALE SCUOLE

Da sempre l’uomo trae ispirazione dalla natura. Il volo ne è un esempio. Non è tuttavia possibile né sarebbe sufficiente copiare tout court la natura (un aereo non sbatte le ali). Per contro, ispirandoci ad essa, oggi possiamo spingerci anche oltre, per esempio nello spazio. Similmente, traendo ispirazione dai gechi, si potrebbero realizzare dei materiali super-adesivi. Un esempio è la tuta da Uomo Ragno: guanti “di geco” potrebbero teoricamente sopportare il peso di 100 uomini. Oltre a mimare la forte adesione, la sfida è conciliare con essa il facile distacco e l’auto-pulizia, elementi che coesistono perfettamente nei gechi, così come nei ragni e negli insetti. Mimando la topologia della foglia del loto possiamo invece realizzare superfici anti-adesive e auto-pulenti. Cavi super-resistenti a base di nanotubi o grafene (scoperta che nel 2010 ha procurato il Nobel per la Fisica ai russi André Geim e Konstantin Novoselov), magari anche in grado di auto-ripararsi, potrebbero essere prodotti ispirandosi alle ragnatele, permettendo anche di realizzare il sogno dell’ascensore spaziale. Il megacavo, lungo 100.000 km, avrebbe una resistenza teorica 100 volte maggiore di quella dell’acciaio e sarebbe super-tenace: con un solo millimetro di diametro, risulterebbe in grado di fermare la corsa di un Boeing 747. Con nanotubi e grafene si possono anche realizzare nanosistemi elettromeccanici dalle proprietà sorprendenti, come materiali nanoporosi intelligenti.


Video della conferenza


Nicola Pugno

Nicola Pugno

Università di Trento

1° classificato al Premio GiovedìScienza 2012