SPECIALE SCUOLE - Cinema e scienza, quando il cnemanon c’era

Torna all'edizione 27

SPECIALE SCUOLE - Cinema e scienza, quando il cnemanon c’era

Un percorso spettacolare attraverso i secoli

Giovedì 21 Febbraio 10.00 - Teatro Colosseo

Donata Pesenti Campagnoni
Museo Nazionale del Cinema

Con Paola Traversi, Roberta Basano
In collaborazione con Ludovico Bonora, Fabio Cancelliere, Matteo Frau (Cooperativa Duecentesimi)

Che cosa vedevano i bambini, le mamme e i papà per allietare le loro serate quando il cinema non c’era?
A volte, le immagini a colori proiettate dalla lanterna magica che si animavano sullo schermo come dei cartoni animati di oggi; altre volte, le vedute di paesaggi e città che apparivano dentro una scatola magica in modo analogo ai paesaggi che vediamo nei documentari televisivi.
E con che cosa giocavano i nostri trisnonni quando erano bimbi? Con giocattoli dall’apparenza misteriosa nati per verificare leggi sulla percezione visiva e dagli esperimenti di importanti scienziati. I loro nomi erano assai curiosi: taumatropi, fenachistiscopi, zootropi, prassinoscopi. Nomi difficili da ricordare. Di sicuro, le immagini in movimento di un ballerino che all’improvviso inizia a danzare o di una rana che salta sarebbero rimaste impresse nella loro memoria.
Ebbene, tutte queste magiche macchine saranno mostrate da un imbonitore e dal suo assistente arrivati da quel lontano passato. Una severa professoressa con gli occhiali, continuamente interrotta da buffi personaggi, vi presenterà una lezione piena di sorprese, incidenti e gag scientifiche.

Video della conferenza


Donata Pesenti Campagnoni

Museo nazionale del Cinema

Sovrintende, in qualità di conservatore capo, il patrimonio, le attività e l’esposizione permanente del Museo Nazionale del Cinema. Nel corso degli anni ha curato numerose pubblicazioni dedicate alla storia dell’archeologia del cinema e al Museo.