Universo versatile

Torna all'edizione 29

Universo versatile

L’intima essenza delle molecole luminescenti

Giovedì 04 Dicembre 17.45 - Teatro Colosseo

L'utilizzo di fonti rinnovabili, come il Sole, richiede un sempre maggiore sviluppo di tecnologie e materiali capaci di aumentare l'efficienza di conversione dell'energia luminosa in energia elettrica. Una nuova classe di molecole favorisce la conversione dell'energia solare aumentando l'efficienza dei pannelli solari al silicio proteggendoli inoltre dalla radiazione solare dannosa al reticolo cristallino. Sorprendentemente le stesse molecole sono impiegate in celle solari di nuova generazione, le celle di Graetzel. Questa classe di composti nuovi, fluorescenti e molto stabili potrebbe migliorare le prestazioni delle celle in commercio e migliorare quelle di nuova generazione.
Studi recenti stanno verificando l’utilizzo di questi composti per la conversione opposta dell’energia elettrica in luce. Dispositivi come LEC, LED e OLED sono una versione più economica e a basso consumo per schermi televisivi e dispositivi di emissione e contengono molecole capaci di convertire la corrente elettrica in luce attraverso processi di elettro-luminescenza.

Video della conferenza


Giorgio Volpi

Giorgio Volpi

Laboratori Didattici, Dipartimento di Chimica, Università di Torino

Premio Giovedì Scienza 2014

Nato a Cuneo il 23/02/1983 si laurea e svolge il dottorato di ricerca presso il dipartimento di Chimica dell’Università di Torino. Le sue ricerche e pubblicazioni scientifiche riguardano la preparazione e la caratterizzazione di nuovi composti luminescenti e loro applicazioni e studi elettrochimici correlati. Attualmente titolare di Assegno di ricerca e collaborazione per la didattica di laboratorio presso il dipartimento di Chimica di Torino, ha precedentemente insegnato chimica e scienze naturali in diverse scuole superiori. Nel 2014 ha vinto il premio di divulgazione scientifica GiovedìScienza, ha partecipato alla rassegna “Now.New La ricerca si racconta” curata dal Circolo dei Lettori di Torino ed al workshop “Life Vision, Glimpses of Cell Biology” a cura del dipartimento della Vita e Biologia dei Sistemi.