Geni si nasce?

Torna all'edizione 29

Geni si nasce?

Neurobiologia dell’intelligenza tra genetica e stimoli socioculturali

Giovedì 26 Febbraio 17.45 - Teatro Colosseo

In collaborazione con il Goethe Institut Turin

L’intelligenza è influenzata dalla genetica in misura maggiore di altre caratteristiche personali, ma il suo sviluppo è fortemente condizionato dall’ambiente prenatale (tramite il cervello materno) e postnatale tramite l’esperienza dell’attaccamento madre/figlio e la situazione familiare nei primi anni. Gerhard Roth ci guiderà nell'analisi della base neurobiologica dell’intelligenza in generale e di quella plusdotata in particolare, per comprendere l’interazione tra i fattori genetici-epigenetici e ambientali e la questione dell’ottimizzazione dell’intelligenza in generale e di quella dei bambini e dei ragazzi ad alto potenziale cognitivo. In Italia sono 400 mila e soffrono a volte per il mancato riconoscimento e assenza di sostegno dalla famiglia a sua volta non sostenuta dalla società (soprattutto se di ambiente socio-economico svantaggiato), pretese eccessive di genitori troppo ambiziosi, e per scarsa autostima e paura di fallire.


Video della conferenza


Gerhard Roth

Gerhard Roth

Università di Brema, Brain Research Institute

Gerhard Roth, nato il 15 agosto 1942 a Marburg in Germania. Compie gli studi di filosofia, letteratura tedesca e musicologia alle università di Münster (Germania) e a Roma. Del 1969 è il dottorato in filosofia, del 1974 quello in zoologia. Studia biologia alle università di Münster, Pisa e Berkeley in California. Dal 1976 è professore di neurobiologia all’Università di Brema. Dal 1988 al 2008 dirige l’istituto di Ricerca sul Cervello dell’Università di Brema e dal 1997 al 2008 è Rettore dell’Hanse (Hanse Institute for Advanced Study) a Delmenhorst, Germania. Dal 2003 al 2011 presiede la Fondazione Accademica Nazionale Tedesca. È Membro dell’Accademia delle Scienze di Berlino-Brandeburgo.