Culture animali

Torna all'edizione 3

Culture animali

Martedì 28 Febbraio 17.45 - Teatro Colosseo


Mentre per lungo tempo si è ritenuto che la capacità di trasmettere da un individuo all’altro, da una generazione all’altra, abitudini, informazioni, soluzioni di problemi, fosse una caratteristica esclusivamente umana, una serie recente di studi di laboratori e di esperienze in natura ha permesso di evidenziarne la presenza anche in altre specie. Gruppi di animali particolarmente sociali, cioè, sono in grado di differenziarsi, all’interno della specie, per l’autonomo sviluppo di “tradizioni locali”, che possono essere più o meno conservative a seconda della loro funzione naturale. La quantità di acquisizioni ora raggiunte sull’argomento consente, attraverso un’analisi comparativa dei differenti casi, di farsi un quadro abbastanza completo di questa singolare capacità animale, e soprattutto, nelle principali funzioni adattive della trasmissione dell’evoluzione culturale.

Dànilo Mainardi

Dànilo Mainardi

Insegna Ecologia comportamentale all’Università Ca’ Foscari di Venezia

Insegna Ecologia comportamentale all’Università Ca’ Foscari di Venezia, direttore della Scuola Internazionale di Etologia del Centro Ettore Majorana di Cultura Scientifica di Erice, Presidente Onorario della LIPU e membro del Comitato Scientifico di GiovedìScienza. Le sue principali ricerche sono incentrate sull’evoluzione ed in particolare sul comportamento animale. Di notevole rilievo quelle dedicate alla scelta sessuale, ai rapporti tra prole e genitori, all’aggressività, alla trasmissione culturale. è autore o coautore di numerosi volumi pubblicati in Italia ed all’estero. Per la sua attività di didattica e di ricerca, per il suo impegno come divulgatore, nel 1986 gli è stato attribuito il premio Anghiari “Una vita per la natura”. L’associazione critici radiotelevisivi gli ha assegnato il Premio Chianciano 1987 quale migliore autore di programmi culturali televisivi.