Qui radio Universo

Torna all'edizione 4

Qui radio Universo

Martedì 20 Marzo 17.45 - Teatro Colosseo


L’universo ci parla anche attraverso le onde radio: per sentirlo gli astronomi stanno costruendo ricevitori e antenne sempre più potenti, da porre in orbita intorno alla Terra e domani anche sulla Luna. La radioastronomia è stata negli anni ’30 la prima a nascere delle “nuove astronomie”. La possibilità di osservare le profondità dell’Universo non solo attraverso altre radiazioni, dal radio appunto fino all’infrarosso, ultravioletto, raggi X e gamma, ha aperto prospettive completamente nuove. In particolare le onde radio ci rilevano stelle e galassie in fasi particolarmente attive della loro vita e ci permettono di studiarne l’evoluzione. Inoltre la distribuzione su grande scala di galassie lontane e quasar ci è stata inizialmente rivelata dalle osservazioni radio che permettono, grazie alla trasparenza della materia cosmica a queste frequenze di raggiungere i limiti estremi dell’Universo conoscibile.

Attillio Ferrari

Ordinario di Astronomia e Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Torino