I geni del progetto uomo

Torna all'edizione 4

I geni del progetto uomo

Martedì 30 Gennaio 17.45 - Teatro Colosseo


L’organismo di un uomo adulto è costituito da decine di migliaia di miliardi di cellule appartenenti a centinaia di tipi diversi, una buona parte delle quali sono deputate al funzionamento del sistema nervoso. Tutte queste cellule derivano per discendenza da un’unica cellula: l’uovo fecondato. Questo si divide in due cellule, poi quattro, otto e cosi via fino al raggiungimento del numero finale. All’inizio le cellule figlie sono tutte uguali alla cellula madre. Ma qualcosa le deve differenziare. Chi dice ad una di diventare muscolo e ad un’altra di diventare osso oppure sangue, dal momento che tutto derivano in definitiva dalla stessa cellula progenitrice? Chi sono i responsabili di questo progetto che alla fine porterà alla costituzione di un organismo così complesso come quello umano? Alcuni di questi geni del progetto uomo sono imprigionati sul cromosoma a formare un’immagine virtuale rimpicciolita dell’asse longitudinale del corpo: l’homunculus.  

Edoardo Boncinelli

Edoardo Boncinelli

Istituto Internazionale di Genetica e Biofisica del CNR Napoli

E' Direttore della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste (Sissa); è inoltre Professore di Biologia e Genetica all’Università Vita-Salute e Direttore di ricerca CNR presso l’Istituto di Farmacologia Molecolare e Cellulare del CNR di Milano. Fisico di formazione, si è dedicato allo studio della genetica e della biologia molecolare degli animali superiori e dell’uomo. è membro dell’Accademia Europea e dell’EMBO, l’Organizzazione Europea per la Biologia Molecolare. È stato a capo del Laboratorio di Biologia Molecolare dello Sviluppo all’Istituto Scientifico H. San Raffaele. Gli attuali studi vanno dalla primissima determinazione dell’asse corporeo alla strutturazione della corteccia cerebrale. I suoi interessi culturali si vanno spostando verso le neuroscienze e l’indagine delle funzioni mentali superiori.