Dialogo sui minimi sistemi

Torna all'edizione 5

Dialogo sui minimi sistemi

Giovedì 29 Novembre 17.45 - Teatro Colosseo

Mettere a confronto un fisico e un biologo implica qualche pericolo essenzialmente di tipo metodico. La fisica è scienza rigorosamente esatta basata sulla logica dei numeri; la biologia è invece la scienza della variabilità, del caso. Oggi tuttavia la biologia e, in particolare, la biologia molecolare, tende a essere sempre più rigorosa e i fenomeni biologici, ancora raramente riconducibili all’esattezza dei numeri, stanno diventando sempre più severamente analizzabili.La nuova biologia, basata sull’analisi dei geni e sulle possibilità offerte dall’ingegneria genetica, si apre a nuove prospettive di natura pratica ma anche a rischi difficilmente valutabili. Un po’ come è capitato e capita allo sfruttamento dell’energia nucleare. Come per questa è necessaria grande prudenza senza tuttavia rinunciare a priori ai vantaggi potenziali che derivano dallo sfruttamento di idee, risorse e tecniche completamente nuove. La posta in gioco è il miglioramento della salute dell’uomo e la sconfitta di piaghe secolari come la fame e le malattie. C’è un problema ancora più grande in gioco nel confronto tra fisici e biologi: l’origine del cosmo contro l’origine della vita.

Tullio Regge

Istituto di Fisica Teorica – Università di Torino