Il fascino tecnologico della natura: bionica e design

Torna all'edizione 6

Il fascino tecnologico della natura: bionica e design

Giovedì 21 Novembre 17.45 - Teatro Colosseo

L’osservazione e lo studio degli elementi naturali ha sempre portato, storicamente, a sintesi creative che hanno determinato una evoluzione nel modo di pensare e progettare. La progettazione (design) opera su un problema in modo tale da conseguire il risultato richiesto nel modo più efficace ed economico possibile.

Per “risultato” economico si intende in questo caso la risposta ottimale conseguita con il minore spreco possibile in termini di energia, di uso dei materiali e di equilibrio strutturale e formale, anche in relazione all’ambiente: elementi altrettanto importanti se riportati nell’ambito dell’evoluzione naturale.

Le strutture della natura diventano così fonte di insegnamento e vengono tramutate in informazioni concrete applicabili al design.

Non si tratta, dunque, di copiare ciò che esiste, bensì di comprenderne il fenomeno per poi trasferirlo. La bionica è la scienza che si occupa di questo: infatti “bionica” significa etimologicamente “studio delle forme di vita”, dal greco “bios”, che significa “vita”, a cui va aggiunto il suffisso “icos”, che equivale a “studio”.