Le nostre radiazioni quotidiane

Torna all'edizione 8

Le nostre radiazioni quotidiane

Giovedì 17 Febbraio 17.45 - Teatro Colosseo

Viviamo immersi in un bagno di campi magnetici e di radiazioni. Ne emettono il terreno e le pareti della nostra casa, il televisore, lo schermo del computer. Ne riceviamo dallo spazio sotto forma di raggi cosmici. Altre radiazioni sono emesse dagli stessi cibi che mangiamo e dall’acqua che beviamo. Campi elettromagnetici di notevole intensità e di diversa frequenza sono presenti in vicinanza di linee elettriche ad alta tensione e di antenne per trasmissioni radiotelevisive. Gli stessi telefoni cellulari sono sorgenti di onde elettromagnetiche relativamente intense in quanto li teniamo molto vicini al nostro corpo. Per non parlare delle radiazioni disperse da un incidente nucleare come quello della centrale di Chernobyl. Un’altra parte vari tipi di radiazioni rendono servizi preziosi alla medicina nella diagnosi e nella cura di molte malattie, o all’industria dell’alimentazione, nella quale sono applicate per sterilizzare i cibi a lunga conservazione. Senza eccessi di paura né di imprudenza, vediamo di valutare scientificamente rischi e benefici delle nostre radiazioni quotidiane.

Paolo Volpe

Docente di Radiochimica all’Università di Torino