La razza, scienza e pregiudizio

Torna all'edizione 9

La razza, scienza e pregiudizio

Giovedì 22 Dicembre 17.45 - Teatro Colosseo

Se è vero che razzismo (e xenofobia) sono una realtà attuale, è altrettanto vero che non vi è alcuna ragione scientifica per distinguere la nostra specie in “razze” diverse, né alcun criterio quantitativo per poterlo fare in modo inequivocabile e stabile nel tempo. Tale variabilità biologica interindividuale, supera spesso la variabilità media tra gruppi di diversa origine etnica, per esempio popolazioni africane e popolazioni europee.

Alberto Piazza

Dipartimento di Genetica, Biologia Chimica e Chimica Medica dell’Università di Torino