Accedono alla competizione i seguenti candidati:


Silvia Bonfanti
CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche
Istituto di Chimica della Materia Condensata e di Tecnologie per l'Energia
sezione di Milano

Francesca Cavanna
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
sezione di Torino

Francesca Condorelli
Politecnico di Torino
Dipartimento di Architettura e Design

Enrico Danzi
Politecnico di Torino
Dipartimento di Scienze e Tecnologie Applicate

Lorenzo Degli Esposti
Consiglio Nazionale delle Ricerche
Istituto di Scienza e Tecnologia dei Materiali Ceramici Faenza

Gabriele Gaetano Fronzé
INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
Sezione di Torino

Giulia Margaritelli
CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche
Istituto di Ricerca per la protezione Idrogeologica Perugia

Sara Petrillo
Università degli Studi di Torino
Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Biotecnologie Molecolari - MBC

Alessandro Piovano
Università degli Studi di Torino
Dipartimento di Chimica

Jessica Podda
Fondazione Italiana Sclerosi Multipla Genova




Il Premio, giunto alla decima edizione, ha l’obiettivo di incoraggiare impegno e attenzione dei protagonisti della ricerca per la comunicazione della scienza.

Dedicato ai ricercatori under 35 di tutta Italia, fin dalla prima edizione si è confermato vetrina dell’eccellenza scientifico-tecnologica del nostro territorio.

Per i partecipanti una preziosa occasione per divulgare i risultati della propria ricerca: il merito scientifico è la base di valutazione per selezionare i 10 finalisti, oltre 100 i referees coinvolti in ogni edizione e oltre 400 le candidature presentate nelle precedenti edizioni.

La competizione finale, un’occasione per i ricercatori di presentare il proprio progetto e mettere alla prova le proprie capacità comunicative; un vero e proprio match a colpi di immagini e parole decreterà il vincitore. A valutare l’efficacia comunicativa saranno una Giuria Tecnica, composta da 5 professionisti (esperti della comunicazione scientifica) e una Giuria Popolare, composta da 5 classi delle scuole secondarie di secondo grado. Dalla sesta edizione le classi giungono alla competizione al termine dell’attività svolta nell’ambito del percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento realizzato da CentroScienza in collaborazione con il Centro Servizi Didattici della Città Metropolitana di Torino.

Dal 2016 il Premio guarda al mondo delle aziende con l’istituzione del Premio GiovedìScienza Futuro; con l’obiettivo di stimolare il dialogo e l’interazione tra mondo scientifico, tessuto economico e ecosistema dell’innovazione, premia il miglior studio di fattibilità.

Dal 2017 è stato istituito il Premio Speciale Elena Benaduce, per le ricerche dedicate alla persona e alla qualità della vita.

Dalla settima edizione, in linea con il contesto socio-economico, è stato istituito il Premio Industria 4.0 rivolto alle ricerche sviluppate in tale ambito e premia il miglior progetto presentato.

1 bando 4 premi.

In palio per i vincitori premi in denaro e l’opportunità di raccontare i risultati della propria ricerca al pubblico di GiovedìScienza con una conferenza dedicata.





Tempo scaduto!
Le iscrizioni a questa edizione del Premio GiovedìScienza sono chiuse.