250 ANNI DI MEDICINA VETERINARIA

Prima in Italia e quarta in Europa, la Scuola Veterinaria piemontese fu fondata nel 1769 a Venaria Reale dal chirurgo Giovanni Brugnone (1741-1818). Re Carlo Emanuele III aveva inviato in Francia quattro chirurghi affinché apprendessero la medicina veterinaria per soddisfare le esigenze della cavalleria in un periodo di frequenti guerre. La Scuola Veterinaria fu poi trasferita in vari siti piemontesi e infine a Grugliasco, dal 2012 sede del Dipartimento di Scienze Veterinarie. Ripercorreremo una storia ricca di scoperte e scienziati importanti ma poco noti come Edoardo Perroncito, con uno sguardo ai futuri sviluppi.

Video → 250 ANNI DI MEDICINA VETERINARIA

author

Domenico Bergero

Direttore del Dipartimento di Scienze Veterinarie, Università di Torino

Domenico Bergero

Medico veterinario, diplomato dello European College of Veterinary and Comparative Nutrition, insegna Nutrizione e Alimentazione animale al Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Torino. Direttore del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Torino, si occupa di alimentazione animale, fisiologia dello sforzo nel cavallo e di ippologia in generale.

author

Marco Galloni

Responsabile del Museo di Scienze Veterinarie, Università di Torino

Marco Galloni

Biologo, docente di Anatomia veterinaria, direttore scientifico dell’Archivio Scientifico e Tecnologico dell’Università di Torino e del Museo di Scienze Veterinarie, è socio dell’Accademia di Medicina e di quella di Agricoltura. Ha compiuto ricerche soprattutto sui tessuti e gli organi animali utilizzabili per bioprotesi cardiovascolari nell’uomo. Si occupa anche di storia della scienza e della medicina, con grande attenzione alle testimonianze materiali, è particolarmente interessato all’evoluzione della fotografia e del cinema in ambito scientifico e agli aspetti medico-scientifici dell’aviazione.

author

Paola Sacchi

Docente di Zootecnica generale e Miglioramento genetico, Università di Torino

Paola Sacchi

Medico veterinario, insegna Genetica animale al Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Torino. Dirige il Master di II livello in Qualità, sicurezza alimentare e sostenibilità della filiera del latte e si occupa di Miglioramento genetico delle produzioni, con particolare riguardo allo studio dei fattori che influenzano la qualità del latte e il benessere degli animali.