LA LIS

La conferenza è rivolta agli studenti della scuola secondaria di I grado. La LIS (Lingua dei Segni Italiana) è un sistema comunicativo che sfrutta il canale visivo-gestuale, perfettamente integro nelle persone sorde, ed è usato da chiunque, sordi e udenti. In Italia, varie ricerche sistematiche hanno stabilito che la LIS è una vera lingua e che, come tale, è espressione della cultura e delle tradizioni di una vera e propria minoranza linguistica. È un sofisticato strumento che permette integrazione, identità, cultura. La conferenza sarà un’occasione per conoscerla più da vicino: tre relatrici sorde, guidate da Valentina Foa, offriranno al pubblico assaggi di LIS, arte, narrativa, aneddoti. Per un mondo sempre più accessibile a tutti.


Valentina Bani

Laureata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna con la tesi “La pittura Sorda”. Ha esposto le sue opere artistiche (quadri, fotomontaggi, fumetti, illustrazioni e poesie) in vari eventi. Ha insegnato in vari corsi per i bambini Sordi trasmettendo il suo talento artistico tramite la LIS. Ha ottenuto il diploma di guida turistica e operato in diverse città.

Giusy Covino

Dopo la scuola dell’obbligo frequenta il Liceo Scientifico G. B. Bodoni di Saluzzo. Iscritta al primo anno della facoltà di Arti e Culture Moderne dell’Università di Torino. Ha frequentato il corso per docenti di LIS e insegna ad allievi del primo, secondo e terzo livello.

Valentina Foa

Psicologa sorda, consulente in sessuologia e docente di psicologia e comunicazione in corsi di formazione per docenti sordi, assistenti alla comunicazione e interpreti LIS.