CI SONO PIÙ MICRORGANISMI SULLE PIANTE CHE STELLE IN CIELO

Esistono mille metafore per descrivere le relazioni tra piante e microrganismi. Una è quella di vedere funghi e batteri come una legione di Oompa Loompa, i piccoli e operosi lavoratori della fabbrica Willy Wonka, lieti di far parte dell’impresa in cambio di cacao a volontà. Un’altra, meno fantastica ma più veritiera, è quella che vede le piante come una grande azienda e i microrganismi come la moltitudine di artigiani e ditte che ne costituiscono l’indotto, concorrendo a tutte quelle attività che per la grande industria sarebbe poco conveniente realizzare in autonomia. Quel che avviene nel suolo, sulle foglie e persino dentro alle piante non è un fenomeno unico: anche quando noi umani sorseggiamo un tè non siamo mai davvero soli. Ci fanno compagnia molti miliardi di organismi sparsi tra il nostro intestino e la nostra pelle, commensali silenziosi e più o meno controllati. In alcuni casi esiste un filo che collega queste relazioni e il suo capo termina nell’agricoltura, nella salute e nella conoscenza del mondo che ci circonda.


Il video della conferenza in versione con la traduzione in LIS è disponibile a questo link: https://youtu.be/oJI9dqs8TYw

Video → CI SONO PIÙ MICRORGANISMI SULLE PIANTE CHE STELLE IN CIELO