MA I BITCOIN SONO SOLDI VERI?

Come la tecnologia può rendere l’economia sempre più “artificiale”

19/01/2022 alle ore 17:45 FORMATO FAQ - diretta streaming

Il pubblico avrà l'opportunità di costruire l'incontro attraverso domande che saranno inviate ai relatori prima della conferenza.
Nelle settimane precedenti sarà messo a disposizione un video introduttivo dell'argomento accompagnato da materiali di approfondimento, che potrete trovare a fondo pagina.
Il pubblico potrà formulare le domande che il relatore utilizzerà per "costruire l'incontro"

Modera l’incontro Gianluca Dotti



Recupero conferenza del 9 dicembre 2021


La tecnologia alla base dei bitcoin è la cosiddetta blockchain. La blockchain si pone l’obiettivo di costruire un meccanismo informatico che permetta di tenere traccia in modo indelebile delle transazioni finanziarie. Durante l’incontro parleremo non solo degli aspetti tecnologici alla base dei bitcoin, ma anche, soprattutto, dei modelli economici sottostanti, delle “regole del gioco” nel mondo delle monete digitali e di quanto ci possiamo fidare di loro. Tenendo conto, tra gli altri, di due elementi: un bitcoin che nel 2011 valeva circa un euro, oggi vale decine di migliaia di euro; di recente uno stato sovrano, El Salvador, ha assunto il bitcoin come moneta legale.


VIDEO INTRODUTTIVO


Video → MA I BITCOIN SONO SOLDI VERI?

author
Marco Mezzalama

Marco Mezzalama dal 1986 è professore ordinario di Sistemi di Elaborazione al Politecnico di Torino. Attualmente è Emerito nello stesso Politecnico. Dal 1993 al 2012 ha ricoperto la carica di Vice Rettore per i sistemi informativi e di Prorettore vicario (2001-2005). È vicepresidente dell'Accademia delle Scienze di Torino. Autore di più di 150 pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali, è stato revisore di prestigiose riviste a diffusione internazionale e revisore di progetti di ricerca in ambito europeo. È stato ed è membro di CdA o Advisory Board di prestigiosi enti di ricerca e di società quotate in borsa. Attualmente è presidente della Fondazione di ricerca LINKS.