01/12/2022 alle ore 17:45

QUALE ENERGIA PER IL FUTURO?

Far funzionare il mondo in un’epoca instabile


In presenza e in diretta streaming
Formato FAQ: primo incontro.

Nel primo incontro i relatori introducono l’argomento. Il pubblico ha tempo tre settimane per inviare le proprie domande. Sulla base di queste, i relatori costruiscono la conferenza che propongono nel secondo incontro.

Sala Cubo – OFF TOPIC
Via Giorgio Pallavicino, 35 Torino
Ingresso libero fino a esaurimento posti


Modera Alberto Agliotti

Come faremo senza gas russo? Dobbiamo davvero tornare al nucleare? Possiamo fare affidamento solo sulle fonti rinnovabili? Le pale eoliche sono un problema dal punto di vista ambientale? La crisi climatica è alle porte, i suoi effetti sono già ampiamente visibili anche sul nostro territorio e richiedono risposte urgenti. La crisi energetica degli ultimi mesi, se da un lato ha complicato lo scenario e rischia di farci ritardare l’azione, dall’altro può essere un’opportunità per cambiare davvero pagina e preparare un futuro senza emissioni e all’insegna di una rinnovata efficienza. Roberto Mezzalama in questo primo incontro in formato FAQ presenterà al pubblico uno dei temi più importanti dei nostri giorni, da cui dipende la stabilità del mondo a venire.

author
Roberto Mezzalama

È laureato in Scienze Naturali all’Università di Pavia e ha conseguito un Master in Ingegneria ambientale al Politecnico di Torino. Lavora da oltre vent’anni in una delle principali società di ingegneria ambientale del mondo, dove si occupa di valutazione di impatto ambientale e sociale, sostenibilità e analisi di rischio climatico. Collabora con vari atenei, tra i quali Harvard University, Università di Torino, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, ed è membro del Consiglio di Amministrazione del Politecnico di Torino. Ha pubblicato per Einaudi Il clima che cambia l’Italia (2021).