Vero, falso, quasi vero ma non troppo

La verità è un concetto labile e sfuggente che coesiste con un essere umano emotivo e imperfetto, limitato nelle sue capacità conoscitive. L’avvento di Internet, e soprattutto dei social network, ha facilitato l’accesso a una grande massa di informazioni senza mediazioni, e ha generato l’illusione che questa porta d’ingresso possa condurre a conoscenze finora riservate alle élite. La rete però sta tradendo le aspettative di molti, producendo, più che un’intelligenza collettiva, una disinformazione pericolosa (e spesso strumentalizzata) accompagnata da una grave radicalizzazione nell’opinione pubblica. E così, a colpi di paradossi e cortocircuiti, il World Economic Forum nel 2013 ha inserito la disinformazione tra le minacce globali, e oggi molte di quelle minacce sembrano aver preso forma: nel 2016 per l’autorevole Oxford Dictionary, «post-truth» è stata la parola dell’anno.

Video → Vero, falso, quasi vero ma non troppo

author

Walter Quattrociocchi

Università Ca’ Foscari, Venezia

Walter Quattrociocchi

Si occupa di caratterizzazione delle dinamiche sociali, dalle opinioni alla diffusione delle informazioni, specie riguardo alle narrazioni in rete (teorie del complotto e informazioni false) e conseguente contagio sociale. Dirige il laboratorio di Scienza dei dati e complessità all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Le sue ricerche sono molto citate dalle riviste scientifiche e dai media internazionali (“New York Times”, “Guardian”, “The Economist”, “Washington Post”, “New Scientist” e altre), ma anche dai documenti importanti come il Global Risk Report del forum economico mondiale di Davos.

author

Antonio Scalari

Giornalista scientifico, Valigia Blu

Antonio Scalari

Biologo di formazione, ha conseguito il master in giornalismo e comunicazione della scienza all’Università di Ferrara. Come giornalista si è occupato di vaccini, terremoti, cambiamenti climatici, biologia evoluzionistica, pseudoscienze e fact checking. Fa parte del blog collettivo di informazione Valigia Blu.

author

Antonella Vicini

Giornalista

Antonella Vicini

Giornalista professionista, ha collaborato con “Il Tempo”, “Il Riformista”, “Il Messaggero” e “Reset”. Oggi unisce il lavoro in redazione agli studi sulle dinamiche che si sviluppano sui social network.